Lenti a contatto progressive ed ortocheratologia (ortocher) - Ottica Bonfanti

Vai ai contenuti

Menu principale:

Lenti a Contatto

LENTI A CONTATTO ORTOCHERATOLOGICHE
PER USO NOTTURNO


Provate la libertà di una visione migliore
senza occhiali o lenti a contatto.

Il nostro centro propone sin dal 2001 un rivoluzionario programma che utilizza speciali lenti a contatto rigide gas-permeabili  per correggere miopia, ipermetropia, astigmatismo e presbiopia.  Il programma per ortocheratologia, utilizza lenti a contatto a geometria inversa che indossate durante il sonno e tolte la mattina al risveglio, consentono di vedere bene per tutta la giornata, dal mattino alla sera.
Con le lenti ortocheratologiche è oggi possibile vedere bene dopo aver tolto le lenti, per almeno 24 ore. Le lenti a contatto per ortocheratologia (Ortho-k) hanno un disegno unico, denominato a “geometria inversa” che permette alla cornea di cambiare dolcemente profilo, correggendo i difetti visivi. Oggi con l’ortocheratologia si possono anche arrivare a correggere più di 6 Diottrie di miopia. L’ortocheratologia è una procedura non invasiva, reversibile, collaudata, sicura, efficace ed ha soddisfatto centinaia di nostri clienti ed in tutto il mondo.

LA PROCEDURA DEL PROGRAMMA
Nel nostro studio grazie all’utilizzo della TOPOGRAFIA CORNEALE COMPUTERIZZATA ed alla nanotecnologia offriamo lenti ortocheratologiche utilizzando il software di simulazione lenti a contatto del topografo corneale. Il risultato è una drastica diminuzione delle prove, dei tempi di adattamento ed un comfort senza precedenti. Il programma prevede, già alla prima seduta la possibilita’ di verificare l’assenza di controindicazioni, seguita da una prova pratica e da un controllo del risultato.
Ciò consentirà ai soggetti di apprezzare il miglioramento visivo una volta tolte le lenti. Molti dei miglioramenti accadono rapidamente nei primi giorni, quindi nel primo periodo sono richiesti frequenti controlli.

CONTROINDICAZIONI
Le controindicazioni sono le stesse di chi vuole mettere per la prima volta qualsiasi tipo di lente a contatto: ipersensibilità oculare, patologie oculari in atto, comparsa di reazioni allergiche e tutte le controindicazioni mediche all’uso delle lenti a contatto. Con le lenti per ortocheratologia i rischi di effetti collaterali avversi sono sostanzialmente simili a quelli di chi usa lenti tradizionali.

Nei miopi che praticano l'ortocheratologia nottura la progressione della miopia si è ridotta del 50-60%
E’ ormai documentato scientificamente che le lenti a contatto rigide gas-permeabili per ortocheratologia notturna sono efficaci per bloccare o rallentare la progressione miopica nei giovani.

Tra i più recenti studi in materia, ricordiamo l’autorevole “Singapore Study” del Dr. Khoo e quello condotto dall’Università di Tsukuba in Giappone. I risultati, a fronte di un campione di 100 bambini tra i 10 ed i 12 anni seguiti per 36 mesi, hanno confermato il rallentamento della progressione miopica.

Anche uno studio spagnolo, condotto per 24 mesi su bambini dai 6 ai 12 anni, ha dimostrato che il porto notturno di lenti ortocheratologiche rallenta significativamente l’allungamento assiale (responsabile dell’incremento della miopia) rispetto al porto di tradizionali lenti a contatto.

Un ultimo interessante studio ha portato alle stesse conclusioni: dal confronto di due gemelli di 8 anni, uno portatore di lenti a contatto ortocheratologiche e l’altro di lenti morbide monofocali, è emerso che le lenti Horto hanno rallentato la progressione miopica del primo gemello.

Statisticamente, con queste lenti si è evidenziato un rallentamento della progressione miopica del 58% rispetto alla tradizionale correzione su occhiali. La linea rossa del grafico indica il peggioramento dell’errore rifrattivo dei portatori di lenti ortocheratologiche paragonato a quello dei portatori di lenti standard (linea blu).

In definitiva, l’ortocheratologia risulta essere ad oggi l'unico trattamento naturale, non invasiva e non farmacologica in grado di rallentare la progressione della miopia.

Per tutte queste ragioni, in assenza di controindicazioni, è auspicabile non rimandare l’utilizzo delle lenti Ortho-K in presenza di una situazione di miopia in peggioramento.

SOTTOCORREZIONE DELLA MIOPIA NEI GIOVANI
Spesso si sente parlare di come combattere la progressione della miopia nei giovani; di sottocorreggere i giovani miopi in progressione. Recenti studi hanno confermato che non correggere adeguatamente la miopia givanile porta ad un suo peggioramento!



 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu